PANEL QUAERIS: quali sono le priorità per il paese?

INDAGINE QUAERIS: In questo secondo appuntamento con il Panel Quaeris di testimoni privilegiati, scopriamo quali sono le priorità nell’attuale situazione socio – economica. È la riduzione del costo del lavoro la necessità più urgente.

Anche per questo secondo appuntamento è stata sondata l’opinione di un gruppo di rappresentanti della società civile in grado di esprimere autorevoli pareri in merito ad argomenti di interesse: 40 esperti di vari settori (economia, politica, istruzione, cultura ecc) hanno risposto ad alcune domande sulla situazione socio – economica italiana.

In questa seconda presentazione dei risultati parliamo delle priorità per l’Italia. Abbiamo chiesto in primo luogo quali siano le necessità per lo sviluppo economico: il 75,1% auspica una riduzione degli oneri fiscali e contributivi, aspetto che svetta sopra tutti gli altri, ritenuti meno importanti. Il 47,5% ritiene prioritario l’investimento in ricerca ed innovazione ed il 35,1% vorrebbe un potenziamento della lotta contro l’evasione fiscale, mentre il 30,1% desidererebbe la diminuzione degli adempimenti burocratici per le imprese. Seguono via via altri aspetti meno rilevanti.

Analizzando nello specifico le priorità nel mondo del lavoro, accanto all’urgente questione della riduzione del costo del lavoro (92,5%), emerge anche la necessità di favorire percorsi di avviamento verso la flessibilità in uscita (60,1%). Seguono a distanza altri aspetti quali l’introduzione di salari minimi per chi viene licenziato (34,9%) e le iniziative per aumentare la partecipazione delle donne al mondo del lavoro (27,5%).

Per quanto riguarda le politiche sociali e per la famiglia, il 60,1% ritiene che sia necessario investire nel miglioramento dei servizi sociali a sostegno della natalità: seguono, in questa particolare classifica, le iniziative a favore dell’acquisto della prima casa (45,2%), la riduzione della pressione fiscale sulle famiglie numerose (42,5%) ed il ritorno dell’IVA al 20% (42,4%).

PDF Sondaggio Quaeris_Spesa pubblica

GUARDA SIMONE GASPARINI, COLLABORATORE DI QUAERIS, CHE ILLUSTRA I DATI IN QUESTO BREVE VIDEO:

Simone Gasparini , 43 anni, consulente finanziario. Dopo aver maturato venti anni di esperienza bancaria, ad aprile 2012 decide di passare alla libera professione per dedicare la propria esperienza al servizio della clientela aziendale e privata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.